Brillanti, ribelli e indipendenti. Storie dalla parte delle ragazze

BRILLANTI, RIBELLI E INDIPENDENTI. Storie dalla parte delle ragazze…Le piccole bibliografie di Libri e Marmellata

parte ragazzeUna selezioni di romanzi, racconti e albi illustrati accomunati da protagoniste femminili trovatesi, in modi diversi, a confrontarsi con convenzioni o cliché di genere. Bambine e ragazze intelligenti, sveglie e indipendenti pronte a sfidare o rifiutare ruoli imposti troppo stretti per loro e decise ad aprirsi nuove strade.

 PER I PICCOLI

 “La vera principessa sul pisello” di Octavia Monaco, Orecchio Acerbo

pisellocopE se provassimo a cambiare il finale della celebre fiaba di Andersen? Octavia Monaco l’ha magistralmente fatto per noi restituendoci un racconto nel quale la principessa, finalmente, sceglie il suo destino e la libertà.

Splendide ed evocative le grandi illustrazioni.

 

 “Lavandaie scatenate” di John Yeoman e Quentin Blake, Cult Edizioni

lavandaieUn simpatico gruppo di lavandaie ben assortire stanche di lavorare come schiave dalla mattina alla sera e ben decise alla ribellione. Tra saccheggi e scorrerie varie infine troveranno la loro dimensione che sarà finalmente davvero paritaria!

Scanzonate e irriverenti le illustrazioni dalla magica matita di Quentin Blake.

“Io…Jane” di Patrick McDonnell, Il Castoro

io-janeTenere pennellate sull’infanzia di Jane Goodal, famosa etologa e antropologa britannica, che come molte altre donne nate nella prima metà del ventesimo secolo, dovette molto lottare per il suo futuro dato che, a quei tempi ,era preclusa per le donne la carriera nella ricerca e soprattutto la prospettiva di una vita avventurosa.

La piccola Jane bambina è, nel libro, già animata da grandi sogni e profonde inclinazioni. Delicate e morbide le illustrazioni.

 “Mamma Natale” di Luisa Staffieri, Casa Editrice Mammeonline

mammanatQuando un Babbo Natale poco resistente rinuncia al consueto giro dei regali per colpa di un raffreddore, l’energica e risoluta moglie decide di sostituirlo. Dimostrandosi, ovviamente, perfettamente competente, coraggiosa e perfino un’ottima meccanica! Senza però rinunciare alla sua sensibilità.

 

PER I LETTORI PIU’ GRANDICELLI

 “Le folli avventure di Eulalia di Potimaron” di Anne-Sophie Silvestre, Lapis

eulaliaUna serie dedicata alle avventure della vivacissima baronessina Gabriella Evangelina Eulalia, di Potimaron, alla corte del Re Sole di Francia. Eulalia ama più le cavalcate e i giochi di spada piuttosto che i doveri di damigella, cui pare destinata. Ma non si perde d’animo e, sfidando le regole, riesce a perseguire i suoi interessi, dimostrandosi perfettamente all’altezza dei suoi amici cavalieri…maschietti.

 “L’evoluzione di Calpurnia” di Jacqueline Kelly, Salani

calpurniaLa brillante Calpurnia vive in Texas nel 1899. Unica femmina di una famiglia numerosa di ricchi proprietari terreri sembra destinata al ruolo di madre e moglie, come ogni fanciulla di buon casato del tempo. Ma Calpurnia ama la scienza e la biologia, studia Darwin insieme ad un eccentrico nonno e sembra decisa a tutto pur di studiare e perseguire i suoi sogni.

Romanzo indimenticabile, ricco di avventure divertenti, godibilissimi aneddoti familiari che fano da sfondo alla passione e all’impegno della splendida protagonista.

 “Specchio Specchio” di Paola Zannoner, De Agostini

specchioFiabe che attingono all’immaginario tradizionale delle storie classiche rivisitandolo in chiave di temi importanti come il razzismo, le discriminazioni, le differenze di genere, l’importanza della cultura, la violenza della dittatura mediatica, etc…Nello specifico della bibliografia, facciamo la conoscenza di ben due Cenerentole, tutt’altro che disposte ad attendere una fata che le riscatti ma piuttosto decise a fare da sé, con la forza dell’intelligenza, dello studio e della creatività.

 

“Cattive Ragazze” di Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Sinnos

Graphic Novel emozionante e coinvolgente che narra le biografie vivissime di quindici donne coraggiose e straordinarie che, in vari campi, hanno avuto la forza di lottare contro pregiudizi di genere e affermare la loro libertà. Per conoscere, avere esempi positivi e sensibilizzarsi sulle tante limitazioni alla vita delle donne che sono state poste e che ancora non spariscono del tutto.

 

 

 “Caro diario ti scrivo…” di Patrizia Rinaldi e Nadia Terranova, Sonda

carodiarioI diari immaginari di sei scrittrici importanti pensate all’età di dodici anni. anni. Pochi passi per ciascuna, a rivelare, principalmente, il nascere dell’amore per le lettere e la scrittura. Ne emergono ritratti di donne forti che con la loro opera e il loro lavoro hanno sfidato le convenzioni del loro tempo, che hanno perseguito le proprie passioni e inclinazioni, che si sono distinte per l’uso del cervello e del cuore.

 “Extraterrestre alla pari” di Bianca Pitzorno, Einaudi Ragazzi

Mo proviene dal pianeta Daneb dove, fino all’età di vent’anni, nessuno conosce il proprio sesso di appartenenza. I bambini lassù sono tutti uguali e l’educazione è comune, senza differenza alcuna. Ma sulla terra le cose non stanno affatto così e Mo dovrà barcamenarsi un bel po’ nell’assurdo sistema impostole. Scoprirà che tutta l’importanza che sulla terra si affibbia al sesso di un individuo altro non è che un modo per limitarne la libertà, e che le ragazze sono quelle più penalizzate.

 “Vango” di Timothée de Fombelle, San Paolo

vango1Rocambolesco romanzo d’avventura in due atti. Il protagonista “ufficiale” è un ragazzo ma, nello svolgimento delle sue avventure, si trova ad essere circondato da tante comprimarie forti e indipendenti, che sovente sfidano le convenzioni e le imposizioni sociali dell’epoca (il libro è ambientato a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale). Sono eroine intense e audaci, pronte a farsi artefici del proprio destino.

4 pensieri su “Brillanti, ribelli e indipendenti. Storie dalla parte delle ragazze

  1. Federica ciao mi permetto di segnalarti che manca tutta la fetta di albi illustrati di Settenove!! Per esempio “Cosa c’è di più noioso che essere una principessa rosa?”

    • Ciao jess, quando ho scritto questa selezione non conoscevo ancora gli albi Settenove (forse addirittura era prima che questa esistesse come realtà editoriale). Inoltre l’idea di queste bibliografie era che si limitassero ai libri presenti sul blog, una sorta di raggruppamento per tematiche. Poi per mancanza di tempo ho abbandonato il progetto delle bibliografie, mantenendo però quelle poche che avevo già avviato. Grazie, comunque!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...