“L’evoluzione di Calpurnia” di Jacqueline Kelly, Salani

“L’evoluzione di Calpurnia”, libro d’esordio di Jacqueline Kelly, è un vero romanzo. Uno di quelli che lasciano il lettore soddisfatto, che lo deliziano con ogni pagina, ricco e in grado di conferire alla lettura quel piacere pieno, corposo di un qualcosa da gustare senza fretta e in ogni dettaglio.

Un bel volume di tutto rispetto dove vengono narrate le vicende dell’undicenne Calpurnia – detta Callie Vee – unica figlia femmina, e precisamente mediana tra sei fratelli, nella seconda metà dell’anno 1899 in una cittadina del Texas.
Calpurnia è figlia di un proprietario terriero, benestante, vive in una grande casa di campagna con la severa madre, il padre, il nonno, i fratelli, e i domestici di casa.
Circondata dai campi di cotone e dagli alberi di noci pecan, si muove tra animali e piante, laghetti e vegetazione varia.
Ed è così che la ragazzina, durante le sue scorribande nell’estate torrida e insopportabile, decide di diventare una naturalista. Non sa bene cosa sia ma è portata naturalmente per l’osservazione e la deduzione scientifica, doti che colpiranno il nonno, riservato e dedito ai suoi esperimenti e ai suoi libri, che ne farà la sua protetta e la inizierà alle giuste letture e al metodo scientifico.

Calpurnia ha una personalità esuberante, è intraprendente, intelligente e vivace, con quel giusto tocco di ribellione e anticonformismo. Si trova quindi stretta nel ruolo che la società del tempo e del luogo dedica alle donne fin dalla nascita: quello di moglie e madre, dedita alla casa e ai suoi mestieri.
Cerca quindi, con tenacia ma delicatezza, sempre animata dal profondo affetto che nutre per i suoi familiari, di tracciare la sua strada diversa. La strada di “quelle della sue specie”, delle Curie, delle Maxwell e delle altre donne scienziate che il nonno le fa conoscere.
Ma il romanzo non racconta soltanto del viaggio di Callie nell’universo della scienza.
E’ molto di più. E’ uno spaccato della vita quotidiana dell’epoca, è un fitto intreccio di aneddoti familiari, quasi sempre divertentissimi, è un tratteggio magistrale dei personaggi, dalla splendida figura del nonno a quella austera e autorevole della madre, ai fratelli di Calpurnia, ognuno con la sua personalità e con le sue vicende, alle figure delle domestiche di casa che ci ricordano anche la condizione delle persone di colore in quell’epoca.
C’è poi la scuola, le lezioni di pianoforte con relativo saggio, la fiera del paese, i primi amori del fratello maggiore, gli esperimenti di distillazione del nonno, le falene giganti, l’amica del cuore, le lezioni di cucina, la raccolta del cotone, la scoperta di una nuova specie vegetale…..insomma ogni capitolo è un godimento tutto da assaporare.

Un libro che è davvero un viaggio, uno di quelli da “immersione”, i cui personaggi – e in particolar modo la riuscitissima giovane protagonista – sono da portare a braccetto anche una volta che si è chiuso il volume.
Fa ridere, sorridere; scritto in prima persona permette al lettore di “vedere” con gli occhi di Calpurnia, di pensare con la sua testa di ragazzina sveglia e decisa, ma anche ingenua, spontanea, irriverente e a volte preda dei sentimenti turbolenti dell’età.

La storia si chiude con la fine dell’anno 1899 e l’arrivo del nuovo e atteso secolo, quasi a simboleggiare lo spirito di cambiamento e fermento che corre sotto le righe dell’intero romanzo.
Cosa sarà di Calpurnia l’autrice non ce lo svela, ma noi che abbiamo letto non faremo fatica a immaginarla crescere come una grande donna, perfettamente in linea con la deliziosa e forte bambina che ci ha fatto un po’ innamorare.

(età consigliata: dai 12 anni)

Se ti piace il libro, compralo qui: L’evoluzione di Calpurnia

3 pensieri su ““L’evoluzione di Calpurnia” di Jacqueline Kelly, Salani

  1. Pingback: L’evoluzione di Calpurnia | Parla della Russia

  2. Pingback: Brillanti, ribelli e indipendenti. Storie dalla parte delle ragazze | Libri e Marmellata

  3. Pingback: A Natale regaliamo un libro! I consigli di Libri e Marmellata | Libri e Marmellata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...