“Ma chi ti ha dato la patente?” di di Anne-Sophie Baumann, ill. di Pronto, Editoriale Scienza

Tag

, , , , ,

PATENTE_cop_300dpiUn libro attivo di gran formato, robusto, con tutto il giusto corredo di finestrelle, levette e meccanismi, per aiutare i bambini a familiarizzare con l’educazione stradale.

Un argomento non troppo frequentato da chi, non avendo ancora compiuto i fatidici diciotto anni, non ha ancora la possibilità di muoversi da automobilista. Io, per lo meno, ricordo di aver incontrato per la prima volta il codice della strada quando, seduta sui banchi di una scuola guida di periferia, mi accingevo a studiare per conseguire la patente.
I piccoli però, si sa, sono curiosi e soprattutto osservano l’ambiente circostante e si pongono domande, vogliono sapere risposte. Inoltre, pur non guidando, fanno anch’essi parte del gran popolo dei pedoni, e sono chiamati a muoversi per la strada con coscienza e in sicurezza.

L’educazione stradale è in fondo, al pari di tante altre educazioni, un insieme di regole codificate per poter condividere uno spazio con gli altri. Uno spazio, quello della strada appunto, pieno di rischi, nel quale seguire i doveri e conoscere i propri diritti è molto importante per non metter in pericolo se stessi e gli altri. Cominciare a ragionare su tale argomento è quindi, oltre che utile, anche un tassello per diventare, domani, cittadini coscienziosi e consapevoli delle proprie responsabilità

Ma, suvvia, alleggeriamo il tema! Perché, come solitamente accade nelle pubblicazioni di Editoriale Scienza, anche qui il metodo utilizzato per insegnare è quello divertente del gioco e dell’attività: grandi figure con le quali il giovanissimo lettore è chiamato ad interagire, aprendo e sollevando, sperimentando e manipolando.

patente dop2
In tal modo è più facile che i concetti e le informazioni letti restino in mente, soprattutto perché nel libro vengono riprodotti, tramite disegni colorati e allegri, gli ambienti tipici nei quali le regole della strada devono essere applicate.
Ecco quindi incroci e vie a scorrimento veloce, caselli e attraversamenti pedonali…Ma anche l’interno di un automobile – con tanto di volante da girare e freccia da inserire – e perfino l’officina del meccanico, nella quale si richiama l’attenzione sui controlli da seguire e sulla manutenzione da effettuare al proprio mezzo per viaggiare sicuri.
patente dop1Ciascuna scena, sviluppata sulla doppia facciata, è allestita per approfondire un tema, che viene illustrato con un testo sintetico ma efficace, figure semplici ma vivaci ed elementi vari di cartotecnica per chiamare il lettore a partecipare

Qui e là il lettore curioso e desideroso di cimentarsi con i concetti appresi può trovare inoltre quiz a risposta multipla oppure domande buffe da risolvere con l’opzione del vero-o-falso.
Non mancano nemmeno le attività per i bambini più vivaci e creativi, i quali potranno costruire automobili di carta e muoverle secondo il codice della strada. Una sorta di prova pratica di guida pensata per chi è ancora troppo piccino per girare la chiave.
patente_dop3Alla fine della lettura, per chi se lo è meritato, una patente di cartone come trofeo di costanza e attenzione.

Un prodotto a metà tra il libro e il gioco, che sicuramente stuzzicherà la curiosità dei piccoli, utile per insegnare con leggerezza e brio regole che possono tornare utili al bambino per muoversi in sicurezza e che lo aiutano a comprendere che la guida di un mezzo richiede responsabilità e formazione, che seguire le norme è importante per il bene proprio e della collettività.

(Età consigliata: dai 7 anni)

Se il libro ti piace, puoi compralo qui: Ma chi ti ha dato la patente? L’educazione stradale in un pop-up

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 620 follower