Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali

miss-peregrine

Famoso perché da esso è stato tratto il film di Tim Burton che a breve uscirà anche nelle sale cinematografiche italiane, La casa dei ragazzi speciali di Miss Peregrine è prima di tutto un romanzo dello scrittore Ransom Riggs. Anzi, per la precisione è il primo libro di una trilogia il cui terzo e ultimo volume è in uscita nelle librerie nei prossimi giorni, col titolo di La biblioteca delle anime.

Si tratta di un fantasy originale e avvincente, con sfumature orrifiche, la cui particolarità risiede anche nella scelta dell’autore di inframezzare la narrazione, invece che con illustrazioni, con belle e pregiate foto d’epoca che amplificano le atmosfere e il fascino del romanzo e impreziosiscono l’edizione.

Lo stesso Riggs racconta che “Tutte le fotografie di questo libro sono autentiche e d’epoca (…). Le ho prese generosamente in prestito da archivi personali di dieci collezionisti, persone che hanno passato anni e un’infinità di ore a scartabellare in grandi bidoni pieni di fotografie, nei mercatini delle pulci e nei negozi di antiquariato, salvando in questo modo dall’oblio immagini di rilevanza storica e di bellezza sorprendente.”

E l’effetto delle fotografie è proprio di calamitare l’occhio del lettore, ammaliandolo, suggestionandolo e inquietandolo anche un poco, per entrare meglio nella storia.

Da quando era bambino Jacob, ora adolescente, ha un rapporto privilegiato con suo nonno, eccentrico anziano di origini polacche, sfuggito alle violenze della seconda guerra mondiale grazie al soggiorno in un fantomatico orfanatrofio, situato, a sua detta, su un’isola della Gran Bretagna e condotto da Miss Peregrine. Ma ciò che il nonno racconta sulla casa della sua infanzia è strano e incredibile: pare che i bambini che vi risiedevano avessero particolarità curiose o inquietanti oppure poteri inverosimili. Afferma inoltre che lì non si invecchiasse, non ci si ammalasse e che a gestire l’orfanatrofio fosse un “uccello che fuma la pipa”. E che lui fosse fin da allora impegnato in una battaglia contro mostri disumani e orripilanti.

Se da piccolo Jacob aveva piacere di credere alle fantastiche storie del nonno, crescendo era venuto a patti con l’evidente: si trattava solo di fiabe per bambini, fantasiose fandonie. E le aveva accantonate per dedicarsi alla sua vita ordinaria, poco entusiasmante ma serena.

Fin quando la misteriosa e tragica morte del nonno non rimescola le carte: le certezze lasciano il posto a incubi nella mente del ragazzo, ciò che era stato classificato come invenzione, o forse metafora degli orrori della guerra, inizia a tormentare la sua giovane mente. Cosa avrà inteso il nonno con le sue ultime parole? Cosa sono il falco, l’anello e la tomba del vecchio?

A Jacob non resta partire alla ricerca delle risposte alle domande che non gli lasciano tregua e l’unico posto dove andare è l’isola al di là dell’oceano, dove sorgeva la casa di Miss Peregrine.

Questo il punto di partenza di un’avventura incredibile, sospesa tra il passato e il presente, in un tempo magico che non ha mai fine. A conoscere amici speciali, tra i quali Emma, la ragazza in grado di evocare il fuoco, Millard, il ragazzo invisibile e Bronwyn, la fanciulla capace di sollevare pesi enormi con una sola mano. E Miss Peregrine, la rettrice, colei che ha il potere di creare gli anelli temporali e di mettere in salvo i suoi protetti.

Finalmente Jacob potrà conoscere la verità su nonno Abe, comprendere chi era davvero quell’anziano che pareva vaneggiare o raccontare storie e soprattutto scoprire quanto sia a lui simile, uniti da una stessa natura e, per questo, sottoposti ad una stessa, terribile, minaccia.

Non svelo troppo di un romanzo coinvolgente e insolito che potrà appassionare adulti e bambini. Un racconto dove passato, presente e dimensione fantastica si mescolano, dove abbondano i misteri da scoprire e gli strani personaggi da conoscere, tra curiosità, meraviglia e un punta di raccapriccio.

Molto impaziente di vedere la trasposizione cinematografica, consiglio comunque a tutti di affrontare prima la lettura del libro, perché le atmosfere e i protagonisti prendano prima vita nella propria immaginazione. E perché la storia sveli tutta la sua ricchezza prima di essere rimescolata e resa da un, pur ottimo, regista.

(età consigliata: da 12 anni)

Se il libro ti piace, compralo QUI: Miss Peregrine La casa dei ragazzi speciali

Se sei interessato al seguito, compralo QUI: Hollow City. Il secondo libro di Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali
e qui La biblioteca delle anime: Il terzo libro di Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali

“Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali” di Ransom Riggs, Rizzoli, 2016, 383 pag., 18 euro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...