“E con Tango siamo in tre” di Justin Richarson e Peter Parnell , ill. Henry Cole (Edizioni Junior)

Un libro davvero bello, emozionante, commovente. Un albo illustrato di rara forza e delicatezza che racconta ai bambini (e agli adulti) una meravigliosa storia vera. Una storia d’amore che, come tante storie d’amore, ha tanto da insegnare.

Nel parco di Central Park a New York c’è uno zoo, e nello zoo ci sono tanti animali, e tante famiglie di animali.
Anche i pinguini, nella loro grande vasca, quando arriva la stagione degli amori si corteggiano e, maschietto e femminuccia, formano la loro coppia per costruire il nido e deporre le uova.
Ma per due pinguini non è così: Roy e Silo sono due pinguini, entrambi maschi, che trascorrono insieme tutto il loro tempo. Nuotano, camminano vicini, giocano….”Credo si vogliano bene” osserva il custode dello zoo.
Roy e Silo decidono di costruire il loro nido con i sassi, come fanno le altre coppie di pinguini. Ma si accorgono ben presto che negli altri nidi c’è qualcosa che loro non hanno: un uovo! Provano con una pietra, la covano a turno con dedizione ma non accade nulla.
Finché il custode dello zoo, intenerito da tanto affetto e fiducioso nelle capacità dei due pinguini, non decide di affidare loro un uovo abbandonato. Roy e Silo accolgono con gioia l’uovo, lo tengono al caldo, lo proteggono, lo curano…E finalmente l’uovo si schiude! E ne esce un pulcino, un piccolo pinguino tutto loro.
Al piccolo viene dato il nome di Tango (“perché per fare un tango bisogna essere in due”) ed è il primo pinguino di Central Park ad avere due papà! Roy e Silo infatti continuano a curare il loro cucciolo, nutrendolo, coccolandolo e insegnandogli a nuotare. Per tornare poi alla sera, tutti e tre, nel loro nido. Proprio come ogni altra famiglia di pinguini della grande vasca nello zoo di Central Park.

L’ultima pagina del libro ci racconta che la storia di Roy e Silo è vera, e che recandosi in visita allo zoo, a New York, si può vedere Tango nuotare felice insieme ai suoi papà e a tutti i loro amici.

L’albo di Richarson e Parnell ha bisogno di pochi commenti: è una vicenda così bella, simbolo di amore e rispetto, che qualsiasi osservazione sarebbe superflua.
Vale la pena di sottolineare soltanto il garbo e la dolcezza con cui gli autori la raccontano ai bambini. Nelle parole del libro, infatti, non traspare mai giudizio o morale, ma vive un continuo messaggio di naturale accettazione della diversità. Come di certo accade ai bambini, prima che vengano inquinati dai pregiudizi adulti, di accettare e non classificare, di imparare e non giudicare.
Richarson è uno psichiatra autore anche di libri di educazione sessuale per bambini, Parnell un commediografo; una perfetta alchimia che ha dato vita ad un testo semplice e vibrante, davvero emozionante.
Molto belle e dettagliate anche le illustrazioni di Henry Cole, da guardare e riguardare per una narrazione attraverso le immagini ricca e fedele al testo.

(età consigliata: dai 4 anni)
 
Annunci

2 pensieri su ““E con Tango siamo in tre” di Justin Richarson e Peter Parnell , ill. Henry Cole (Edizioni Junior)

  1. Bello ed emozionante, se solo tutti noi, nel nostro piccolo, insegnassimo ai nostri figli la ricchezza della diversita’ e che l’amore e’ il solo vero elemento che fa la differenza……bello

  2. Pingback: DIVERSO…da CHI? | Libri e Marmellata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...