Imparare giocando con i giorni della settimana, la notte e il giorno

Una buona pubblicazione per la primissima infanzia dovrebbe attrarre, per stimolare la curiosità e invogliare quindi il piccolo all’approccio, divertire, creare affezione, per suscitare un’emozione positiva verso l’oggetto libro – seme per la nascita di un futuro lettore – e favorire lo sviluppo del bambino, aiutarlo cioè a compiere i suoi primi passi nella conquista…

“Piccolo o grande?” e “Arrivo!” di Hervé Tullet, Franco Cosimo Panini

Intriganti già per l’originale forma a scaletta, con le pagine in robusto cartone che via via si fanno sempre più larghe, i due albi di Hervé Tullet pubblicati qualche mese fa da Franco Cosimo Panini: “Piccolo o grande?” e “Arrivo!”. Adatti a bambini piccini, orientativamente dai 15-18 mesi, offrono allo stesso tempo un’esperienza sensoriale, grazie…

“Chi ha mangiato l’animaletto?” di Hector Dexet, Lapis

Ieri, su queste pagine, ho raccontato “Cucù”, il vivace albo con fustelle di Hector Dexet edito da Lapis. Torno oggi, come promesso, per entrare nel dettaglio dell’altra opera dello stesso autore, uscita contemporaneamente in libreria: “Chi ha mangiato l’animaletto?” La mano – abile e accurata nel progetto del libro, nella composizione della pagina, nella grafica…

Scienza al luna park di Chris Oxlade, ill. Shaw Neisen, Editoriale Scienza

Recensione di Sabrina “Le cose d’ogni giorno, raccontano segreti a chi le sa guardare ed ascoltare” (Gianni Rodari) Si può parlare di fisica mentre si gioca? La comune credenza farebbe propendere per il no. Perché al gioco, in particolar modo al gioco infantile, si associano concetti come piacere, divertimento, evasione, leggerezza. E, ovviamente, si sottintende…

“Nella notte blu” e “Nel bosco delle fate” – collana Con un ditino, di Gabriele Clima, La Coccinella

I bambini piccoli, intorno all’anno e mezzo di età, ricevono piacere dall’entrare in contatto con l’oggetto libro in maniera attiva, sotto forma di gioco. Sicuramente la voce della mamma o del papà che leggono una filastrocca o un testo musicale costituisce per il bimbo una coccola preziosa, ma poter manipolare, dar luogo ad un effetto che…

“Ma chi ti ha dato la patente?” di di Anne-Sophie Baumann, ill. di Pronto, Editoriale Scienza

Un libro attivo di gran formato, robusto, con tutto il giusto corredo di finestrelle, levette e meccanismi, per aiutare i bambini a familiarizzare con l’educazione stradale. Un argomento non troppo frequentato da chi, non avendo ancora compiuto i fatidici diciotto anni, non ha ancora la possibilità di muoversi da automobilista. Io, per lo meno, ricordo…

“Rocco il Gatto e i suoi quattro super bottoni” di James Dean e Eric Litwin, Il Castoro

Sicuramente il miglior indicatore di riuscita per un libro destinato all’infanzia è l’apprezzamento, l’entusiasmo e la richiesta di lettura e ri-lettura espressi dai diretti fruitori, cioè dai bambini. Ferma restando la qualità – ma i piccoli, fidatevi, sono fini intenditori – sono il sorriso e il coinvolgimento dei bimbi i più efficaci testimonial e le…

“Buchi e bruchi” di Gek Tessaro & “Il gatto e la libellula” di Tsuneo Taniuchui

Vi presento due novità della Fiera del libro per ragazzi di Bologna, la prima firmata dal ben noto autore ed illustratore nostrano Gek Tessaro e pubblicata da Lapis, la seconda dalla mano più esotica del giapponese Tsuneo Taniuchui, portata nelle nostre librerie, come opera prima della collana Il filo rosso, da Artebambini. Due cartonati, robusti,…