“Piccolo o grande?” e “Arrivo!” di Hervé Tullet, Franco Cosimo Panini

Intriganti già per l’originale forma a scaletta, con le pagine in robusto cartone che via via si fanno sempre più larghe, i due albi di Hervé Tullet pubblicati qualche mese fa da Franco Cosimo Panini: “Piccolo o grande?” e “Arrivo!”. Adatti a bambini piccini, orientativamente dai 15-18 mesi, offrono allo stesso tempo un’esperienza sensoriale, grazie…

I BON BON – “Io vado!” & “Vietato leggere Lewis Carroll”

“Io vado!” di Matthieu Maudet, Babalibri L’uccellino, saltando dal nido con piglio sicuro, ha deciso: “Io vado!” Quindi, baldanzoso, zampetta lungo il ramo del suo albero comunicando a chiunque incontri la sua ferma risoluzione. Tutti, dalla mamma al papà, dai nonni agli amici, si accorano non per convincerlo a desistere (badate bene!), ma per consegnargli…

“Lindo Porcello” di Éric Battut, collana I Bohemini, Bohem Press

Recensione di Vittoria Una storia breve, brevissima, con poche azioni e pulita ed essenziale nelle sue illustrazioni, quella proposta da Eric Battut (“Che nome strano, perché si chiama così?” domanda uno dei bambini della mia sezione), edita dalla Bohem Press nella collana I Bohemini. Lindo Porcello è in buona, anzi buonissima compagnia. Dalla mente di…

“Quando il sole si sveglia” di Giovanna Zoboli e Philip Giordano, Topipittori

Nell’infanzia, soprattutto nella prima, si è molto prossimi e sensibili ai ritmi naturali. Un bimbo piccolo non è ovviamente in grado di comprendere il significato dei numeri sull’orologio, di attribuire un senso reale alla nomenclatura delle ore. Capisce però la collocazione delle azioni tipiche della giornata in corrispondenza delle fasi di buio e di luce.…

“Animali a mano” di Teresa Porcella e Jorge Luján, ill. Giulia Orecchia, Franco Cosimo Panini

I bambini piccoli sono ammaliati dalle mani. Ancora prima dei piedini, le mirano e le rimirano, rigirandole nell’aria come farfalle, accogliendone i movimenti con faccini sopresi e incantati. D’altra parte un bebè si sviluppa e cresce grazie ad esperienze sensoriali e le mani, a ben rifletterci, sono parti del corpo privilegiate che stimolano almeno quattro…