Povero Winston!

Un assaggio di testo:

Winston ha una spina nella zampa. “Oh no!” esclama Winston. “Non c’è niente di peggio di una spina nella zampa”. “Sono proprio sfortunato, capitano tutte a me”

Un assaggio di illustrazione:

povero-winston2

Cosa ci racconta?

Ecco una città che immaginiamo popolosa anche se degli abitanti umani non vediamo traccia. Ne troviamo però, eccome, di quelli animali: a partire da cani, gatti, uccellini fino ai topolini, presenti in tutte le pagine, in mille faccende affaccendati, tutte da scoprire. Il cagnolino Winston esce di casa ed è piuttosto sofferente: poverino, ha una spina nella zampetta, è necessario farsela togliere da un veterinario.

Per la via incontra i suoi amici, a ciascuno, con espressione – e immaginiamo tono – piuttosto disperato deve raccontare la sua sventura. Se non fosse che i suoi compagni evidentemente lo battono in sfortuna perché, sotto gli occhi distratti di Winston che continua imperterrito per la sua strada lamentandosi, sono coinvolti in una serie di incidenti per il lettore esilaranti, ma per loro indubbiamente dolorosi.

Il nostro cagnolino non si accorge di nulla, preso com’è dal suo piccolo infortunio, ma il lettore è messo a conoscenza dalle figure di tutto ciò che, di davvero sciagurato, accade intorno a lui. Si crea così un effetto comico paradossale e la spina nella zampa, così come il grande accoramento di Winston, diventano piuttosto ridicoli. E quando il nostro amico arriva finalmente dal veterinario cosa trova ad accoglierlo? Nel gustoso finale a sorpresa dovrà aprire gli occhi sulla incontestabile verità: ai suoi amici è andata parecchio – ma parecchio – peggio che a lui.

Come ce lo racconta?

Con un testo ridotto al minimo, giocato solo sul dialogo tra Winston e i suoi amici e delle tavole, al contrario, piene, movimentate e ricche di dettagli. Cinematografiche, direi. Le rassomiglierei alla sequenza di un cartone animato, anche per lo stile figurativo adottato, per la scelta di colori netti e vivaci. Qualche debito anche al fumetto, trovando qua e là dei balloon e suoni onomatopeici ad animare le scene.

Il rapporto testo-immagine è basato sulla complementarità e sul contrasto: il primo è centrato sul protagonista, il secondo allarga il campo a mostrare al lettore tutto ciò che le parole non dicono e che costituisce, in realtà, la parte più copiosa della narrazione. L’effetto è l’ironia, la complicità tra lettore e autore (che esclude il protagonista, del quale ci si beffa). E’ evidente che ci troviamo di fronte a un  vero e riuscito albo illustrato, dato che la completezza della narrazione non potrebbe darsi senza uno dei due linguaggi (verbale e iconico).

A chi lo consiglio?

E’ una storia in primo luogo divertente, un albo colorato e accattivante per tutti i bambini. Piacevole per la lettura ad alta voce ma indicato anche per un’osservazione solitaria grazie ai vari personaggi e dettagli disseminati tra le pagine. Lo consiglio quindi in primo luogo a chi vuole una lettura spassosa che però, sotto sotto, porta anche a riflettere, con ironia, sulle emozioni esagerate che a volte dedichiamo ai nostri problemi senza accorgerci di ciò che accade intorno, sentendoci i più sfortunati dell’universo. Che lo facciano adulti o bambini è sempre un atteggiamento poco simpatico, che non fa male smascherare con un po’ di humor.

Un pensiero forse troppo pesante per dei bambini? Non direi, visto che la fase egocentrica della crescita porta a non prestare troppa attenzione alle difficoltà altrui, che siano di un compagno di giochi o di un genitore. E un “Non fare come Winston” può diventare un rimprovero sorridente e affettuoso, legato alla complicità di una lettura, per riprendere chi sta un po’ ingigantendo un piccolo contrattempo.

(Non ditelo a nessuno, ma io questo albo lo regalerei in primo luogo a molti adulti 😉 )

(Età consigliata: dai 4 anni)

Se il libro ti piace, compralo QUI:  http://www.amazon.co.it/exec/obidos/ASIN/8859231809/wwwlibriemarm-21

povero-winston“Povero Winston!” di Pamela Duncan Edwards e Benji Davies, Giralangolo, 2016, 32 pag., 15 euro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...