Monsieur Lavoisier e il segreto della trasformazione

lavoicop

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”   

(Antoine-Laurent de Lavoisier)

  

 

 

 

 

 

 

(Recensione di Sabrina)

Spesso enti scientifici commissionano indagini per “misurare” quello che i cittadini pensano della chimica, dei composti chimici e dei chimici. Da una delle più recenti, promotrice la Royal Society of Chemistry (RSC), è emerso che quello che manca al pubblico è una vera e propria connessione emotiva con la chimica. La chimica è percepita come distante, come qualcosa che nulla ha a che fare con l’agire di tutti i giorni, separata dalla vita da un muro di formule.
Se per la “Gente Alta” (gli adulti) è così, come pensare che si possano avvicinare delle bambine o dei bambini ad una materia reputata, a torto, estranea al loro mondo di giochi, di risate e lacrime, di passioni e di paure? Si potrebbe provare a narrare la chimica guardandola con gli occhi della “Gente Bassa” (le bambine ed i bambini appunto): ci deve quindi essere un eroe che arriva proprio quando serve ad aiutare il protagonista (o la protagonista) a districarsi nel marasma di una situazione difficile.

Cristina Nenna in Monsieur Lavoisier e il segreto della trasformazione individua l’eroe nel primo scienziato che, a ragione, possiamo chiamare chimico: Lavoisier appunto.

xLa matita di Monica Saladino lo restituisce con un sorriso indecifrabile come quello della Gioconda e con vestiti che sono un patchwork di oggetti direttamente presi dal cestino dei tesori di un bimbo.

lavois1

Monsieur Lavoisier arriva in un fruscio di vento per aiutare Akim che, quella sera, per la prima volta, scopre la mamma incenerita da un’incredibile tristezza.

lavois2

Lo sorprende con una domanda che apparentemente nulla c’entra con la causa del suo profondo turbamento: “Sai cos’è la pioggia?”
Spesso le domande degli scienziati aprono porte su mondi meravigliosi ed Akim scopre così che tutto quello che vede è il risultato di un processo, di una trasformazione a cui non c’è fine e di cui lui, la mamma, il nonno, i metalli e i minerali, le stelle e i buchi neri, fanno parte. Questa notizia lo lascia stregato come un incantesimo e capisce anche che la tristezza della mamma, che lo aveva tanto preoccupato, si sarebbe trasformata, non sarebbe stata per sempre.

lavois3

Il testo e le immagini introducono, così, i giovanissimi lettori e le giovanissime lettrici nel sorprendente mondo della chimica.

xAkim, seguendo il bianconiglio-Lavoisier, è come Alice che viene invitata nel paese delle meraviglie: tutto quello che lo circonda, improvvisamente, si riempie di significati inattesi. La poesia segreta sussurrata alle bambine ed ai bambini dalla loro realtà quotidiana trova, finalmente, una spiegazione che li avvicina alla chimica mantenendo intatta la magia del loro sguardo che indaga.
E’ un primo passo in questa direzione, quello che i pedagogisti chiamerebbero “processo di ingaggio”. Il chimico-guida, Monsieur Lavoisier, nel suo essere al di là del tempo della narrazione, diventa un perfetto facilitatore, colui che aiuta senza fornire, però, la risposta definitiva e suggerisce come la vita possa essere declinata in un linguaggio unico, specialissimo, quello, appunto, della chimica.
Con questo nuovo linguaggio possiamo capire, per esempio, che “tutto è collegato con tutto”: dalle stelle lontanissime (in cui sono stati forgiati gli elementi che ci compongono) all’acqua del mare che bagna i piedini dei piccoli chimici, e chimiche, in erba.

Alla cura delle parole di Cristina e delle illustrazioni di Monica fa da contrappunto l’attenzione artigianale con cui è confezionato il libro, la scelta di utilizzare carta usomano rilegata a mano con cucitura singer a contrasto. Il libro restituisce quindi anche la materialità della chimica.

Consiglio alla Gente Alta una lettura condivisa con i propri bambini, perché l’una e gli altri possano (ri)scoprire tutta la bellezza e la poesia di questa scienza che parla, prima di tutto, di noi e del mondo che ci sta intorno.

(età consigliata dai 7 anni)

“Monsieur Lavoisier e il segreto della trasformazione” di Cristina Nenna , Ill. Monica Saladino, Verbavolant, 2016, 28 pag., 11 euro

Se il libro ti piace, compralo qui: Monsieur Lavoisier e il segreto della trasformazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...