MINI. Il mondo invisibile dei microbi

Minicop

Recensione di Sabrina

L’essenziale è invisibile agli occhi (Antoine de Saint-Exupéry, Le Petit Prince)

“L’essenziale è invisibile agli occhi” così dice la volpe al Piccolo Principe nel celeberrimo romanzo di Saint-Exupéry.
Immaginiamo, per un momento, un Piccolo-Principe-Curioso e una Piccola-Principessa-Curiosa (e un po’ impertinenti anche) che non si limitano a ripetere la frase per ricordarsi il segreto della loro fulva amica e che vorrebbero proprio “vedere l’invisibile”, ciò che ai loro sensi è precluso.
Eccoli quindi seduti sul loro pianeta, accanto alla loro rosa, mentre assorti leggono MINI. il mondo invisibile dei microbi.
Senza nessuno strumento ottico particolare ma con la magia delle parole di Nicola Davies unite alle illustrazioni di Emily Sutton, i nostri Piccolo-Principe-Curioso e Piccola-Principessa-Curiosa vengono catapultati nel mondo dell’infinitamente piccolo.
Un mondo in cui le antenne di una formica sarebbero grandi come una balena, un mondo sorprendente perché pullulante di “vite microscopiche”, microbi appunto.

mini1

Scoprirebbero che una goccia d’acqua ne può contenere tanti quanti sono gli abitanti di una megalopoli e che riescono a vivere ovunque, anche dentro di noi. Si sorprenderebbero delle loro forme e della loro capacità di compiere imprese straordinarie, desiderabili come trasformare il latte in yogurt o meno piacevoli come causare il raffreddore.

mini3 mini2

Una volta tornati da questo incredibile viaggio non potrebbero non guardare ciò che li circonda con uno sguardo più consapevole, capace, appunto, di “vedere l’invisibile”.

mini4

Tanti sono i pregi di questo libro di grande formato. Come Valeria Bodo ben ci spiega nel suo articolo Le liste del naturalista”, l’illustrazione è uno dei gangli vitali di un testo scientifico.

Anche “Mini” si pone in questa scia e le varie immagini che si susseguono sono ricche di particolari, accuratissime ed accompagnano i giovani lettori e le giovani lettrici ad esplorare un mondo che sfugge alla nostra percezione. Molteplici sono le sfide che ciascuna illustrazione pone, come seguire con un dito il profilo di un paramecio o contare quanti escherichia coli sono raffigurati in una delle pagine del testo.
Fanno da contrappunto alle immagini, le parole che sono quelle della vita quotidiana di una bambina o di un bambino ma declinate in modo tale da ampliare l’abituale ambito semantico e rivestirsi di significati scientifici.

“Mini” è adatto ad una lettura autonoma – un’avventura in solitaria – ma si presta altrettanto bene per un momento condiviso con un adulto disposto non tanto a fare da mediatore, ché il testo è ben chiaro da sé, ma da compagno/a di viaggio.

Ricordo inoltre che “MINI. Il mondo invisibile dei microbi” si è recentemente aggiudicato il Premio Andersen 2016 come miglior libro di divulgazione. La motivazione della giuria? “Per l’approccio fortemente inconsueto che, ancora una volta, caratterizza il percorso divulgativo dell’autrice. Per la briosa e suadente felicità delle illustrazioni. Per la varietà delle soluzioni grafiche che caratterizzano le pagine e il loro intrecciarsi con la parte scritta”.

(Età consigliata: da 5 anni)

“Mini. Il mondo invisibile dei microbi” di Nicola Davies, ill. Emily Sutton, Editoriale Scienza, 2016, 40 pag., 13,90 euro

Se il libro ti piace, compralo qui: Mini. Il mondo invisibile dei microbi

 

Annunci

Un pensiero su “MINI. Il mondo invisibile dei microbi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...