Consigli di letture estive per la SECONDA MEDIA

Eccoci al nostro secondo appuntamento con le liste di consigli per le letture estive. Classe seconda media!

Approfitto per ricordare che la divisione in età è solo orientativa, nulla vieta di mescolare le liste e attingere dove si preferisce. Badiamo sempre che l’importante, nel consigliare libri, sarebbe sempre conoscere o inquadrare il ragazzo o la ragazza che abbiamo di fronte. Si consiglia sempre a quel lettore, o a quella lettrice.

Buone letture!

(QUI la lista per la PRIMA MEDIA e QUI quelli per la TERZA MEDIA)

stelleCINQUE

“Siamo tutti fatti di molecole” di Susin Nielsen, Il Castoro, 2015, 262 p., 15,50 euro

71bDRrc3j8LUn racconto a due voci, portato avanti, a capitoli alterni, da Stewart –tredicenne con alto quoziente intellettivo – e Ashley – una bella e superficiale ragazza di quattordici anni. Stewart e Ashley, che non potrebbero essere più diversi, si trovano a dividere la stessa casa come fratellastri, perché il padre del primo, vedovo, si è riaccompagnato con la madre della seconda, separata dal marito.

Nel dipanarsi di una storia divertente, godibilissima, dotata di ottimo ritmo, l’occhio dell’autrice si sofferma con efficacia su come i suoi protagonisti pre-adolescenti reagiscono e si adattano alle tempeste che sconvolgono i loro nuclei famigliari. Un cammino non facile, perfino faticoso, doloroso, fino all’epilogo con la felice costruzione di una nuova realtà: una famiglia allargata dove tante voci diverse possono trovare il giusto posto e rivelare la propria armonia.

Per saperne di più leggi QUI.

Se il libro ti piace, compralo qui: Siamo tutti fatti di molecole

Se ti è piaciuto lo stile dell’autrice, leggi anche: “Lo sfigato”, Rizzoli e “Caro George Clooney vuoi sposare la mamma”, Il Castoro

stelleCINQUE

“Nelle terre selvagge” di Gary Paulsen, Piemme, 2014, 213 p., 14 euro

71GWTeG5sLLBrian ha tredici anni e, dopo il divorzio dei genitori, si sta recando con un piccolo aereo privato, dove è l’unico passeggero, nel nord del Canada, per incontrare suo padre. Pare l’inizio di una vacanza, ma improvvisamente il pilota ha un infarto e muore davanti agli occhi terrorizzati del ragazzo. Brian riesce a far schiantare l’aereo in una lago, salvandosi miracolosamente.

La sua avventura è appena iniziata: si trova solo in una zona disabitata. Dovrà inventarsi la sopravvivenza in un luogo dove la natura è l’unica legge. Ricominciare daccapo, come gli uomini delle caverne, dalla costruzione di un rifugio alla ricerca di un metodo per avere il fuoco, dalla soluzione al problema della fame a quello della sicurezza.

Un romanzo coinvolgente ed emozionante, un racconto di formazione e d’avventura che smuove corde profonde, sia emotive che di riflessione.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: Nelle terre selvagge

Se ti piacciono le storie di vite a contatto con la natura, leggi anche: “Io sto nei boschi” di George J. Craighead, Giunti

stelleCINQUE

“I dieci mesi che mi hanno cambiato la vita” di Jordan Sonnenblick, Giunti, 2013, 192 p., 8,90 euro

51IvQyjkdeLSteven ha tredici anni, è bravo a scuola e suona in una band. Ha una cotta per una compagna di classe e un’amicizia con un’altra. Un ragazzo come tanti, che segue il suo percorso adolescenziale con i dubbi e le insicurezze propri dell’età

Fino al giorno in cui si scopre che il suo fratellino Jeffrey– biondo, bello e insopportabile come tutti i fratelli minori – ha la leucemia. Una scoperta che è come una bomba che esplode devastante nella vita di Steven, cambiandone gli equilibri, modificando il rapporto con i genitori, con la scuola, con gli amici e anche con lo stesso Jeffrey.

Un romanzo di crescita, di rivelazione del sé e di conoscenza dell’altro, di acquisizione di responsabilità, di uscita dal guscio, con il tocco lieve, profondo e anche divertente della prosa di Sonnenblick

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: I 10 mesi che mi hanno cambiato la vita

La storia di un altro ragazzo in un momento difficile, con un fratellino ammalato, la trovi in: “Skellig” di David Almond, Salani

stelleCINQUE

“Mistral” di Angela Nanetti, Giunti, 2013, 192 p., 8,90 euro

81UwMwvkmzLCome il vento il piccolo Mistral si muove solitario all’ombra di un faro, tra le scoscese insenature della sua isola selvaggia.

Nessuno riesce a domarne il carattere volitivo ma perennemente dilaniato dai dubbi e dalle incertezze, tranne la solitudine del mare e i mille segreti che si muovono tra le onde.

Fino all’incontro con Cloe, piccola straniera che con la sua spregiudicatezza e vitalità accompagna il protagonista alla scoperta dell’amore.

(dal sito dell’autrice www.angelananetti.it)

Un emozionante e delicato racconto di formazione e d’amore.

Se il libro ti piace, compralo qui: Mistral

Se vuoi leggere un’altra storia di natura e amicizia, con protagonisti una ragazza e un ragazzo su un isola, leggi anche: “L’isola di Arcangelo” di Luisa Mattia, Beisler

stelleCINQUE

“Quindici giorni senza testa” di di Dave Cousins, San Paolo, 2013, 336 p., 17,90 euro

81MhicKREfLLaurence deve badare al fratellino Jay perché la madre, dipendente dall’alcool, non riesce ad assolvere ai suoi compiti. Jay ha cinque anni e una passione per Scooby Doo, Laurence ne ha 15 e per due settimane tutte le sere si spaccia per il padre, in realtà defunto, ad un quiz telefonico. Lo scopo? Vincere la vacanza da sogno per donare alla madre un periodo di relax.

Nel frattempo, la stessa madre scompare e i due fratelli si ritrovano soli a dover far fronte alla quotidianità e ben attenti affinché nessuno si accorga della situazione per non essere affidati ai servizi sociali. E anche l’amore, nei panni di una decisa ragazza, ci mette lo zampino…

Una storia di crescita, fresca, divertente ma anche delicata e toccante, con un adorabile protagonista.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: Quindici giorni senza testa

Se vuoi leggere un’altra storia di fratelli, leggi anche: “Mio fratello Simple” di Marie-Aude Murail, Giunti

stelleCINQUE

“Berlin” di Fabio Geda e Marco Magnone, Mondadori, 2015, 201 p., 14 euro

81wU3tHk37LSono stati pubblicati i primi due volumi di questa originale trilogia. Siamo a Berlino nel 1978, il muro non cadrà perché nel 1976 una mortale epidemia ha ucciso tutti gli adulti lasciando in vita solo i ragazzi in uno scenario post apocalittico

I ragazzi sono organizzati in cinque gruppi, molto diversi tra loro, e ciascuno dei quali ha scelto come dimora edifici o quartieri della città. Le bande vivono più o meno indipendentemente l’una dall’altra, ciascuna secondo le proprie regole, finché alcuni ragazzi di Tegel non decidono di rapire Theo, il nipote di Nora, la giovane a capo di Havel. E’ così che parte la missione delle ragazze per recuperare il piccolo. Esse chiedono l’aiuto degli amici di Gropius, noti per la loro politica di solidarietà. Sarà un’impresa per nulla semplice quella che i sei compagni si troveranno ad affrontare, attraversando a piedi tutta la città ed entrando a contatto con le varie comunità fino ad arrivare nel territorio di una banda senza pietà e senza scrupoli.

Per saperne di più leggi QUI

Se i libri ti piacciono, comprali qui: Berlin 1. I fuochi di Tegel; Berlin 2. L’alba di Alexanderplatz

Se vuoi leggere un’altra ucronia, leggi anche: “Il pianeta di Standish” di Sally Gardner, Feltrinelli
stelleCINQUE

“Smart” di Kim Slater, Il Castoro, 2015, 231 p., 15,50 euro

71cxJFdHshLKieran è un appassionato di indagini e sogna di diventare cronista di cronaca nera. Forse non è bravo a capire le emozioni della gente – perché Kieran è autistico – ma è un genio del disegno e sa quanto contano i dettagli.

La sua vita non è facile con i compagni che lo prendono in giro e il compagno della madre che è un violento, ma un giorno il ragazzo scopre il corpo di Colin, un senzatetto che dimorava lungo il fiume, e decide di indagare sul suo omicidio. Date le sue conoscenze tecniche e lessicali (da appassionato di CSI), si lancia nella raccolta di indizi, di testimonianze e nel pedinamento del presunto colpevole, coinvolgendo il suo nuovo amico, un nuovo compagno di scuola arrivato dall’Uganda.

Un romanzo narrato in prima persona dal protagonista, ingenuo ma allo stesso tempo lucido, che tocca profondamente strappando sorrisi.

Se il libro ti piace, compralo qui: Smart

Se vuoi leggere un’altra storia di un ragazzo speciale alle prese con un’indagine, leggi: “Il mistero del London Eye” di Siobhan Dowd, Uovonero

stelleCINQUE

“Diario assolutamente sincero di un indiano part time” di Sherman Alexie, Rizzoli, 2015, 299 p., 14 euro

81k9-3MJipLArnold Spirit Jr è uno Spokane, appartiene cioè ad una delle tribù che compongono la minoranza decimata dei nativi americani. Vive con la famiglia in una riserva, circondato da altri nuclei, quasi tutti poveri e falciati dall’alcolismo. Junior, poi, è emarginato anche nel suo gruppo sociale. E’ nato con un problema neurologico che gli conferisce un aspetto sbilenco; è però estremamente intelligente, dotato negli studi e nel disegno. E’ dotato di grande autoironia ma anche di sensibilità, fragile in apparenza ma forte e risoluto all’evidenza dei fatti.

Junior non ci sta a soccombere alle logiche segnate della sua vita e, contro il parere di tutti, inimicandosi anche il suo migliore amico, decide di iscriversi ad una scuola al di fuori della riserva. Un grande atto di coraggio, perché il ragazzo è costretto al confronto con una scolaresca di bianchi benestanti, ed è facile preda di bulli e razzisti. Ma anche prova impegnativa, perché l’istituto scolastico è lontano, da raggiungere spesso a piedi camminando per chilometri…

Un romanzo irresistibile, spassoso e intelligente. Il personaggio creato da Alexie è una schiappa che ce la fa e che commuove il lettore per la tenacia delle sue risorse.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: Diario assolutamente sincero di un indiano part-time

Se ti piacciono le storie di scuola e di risorse da inventare, leggi anche: “L’arte di sparare balle” di Jordan Sonnenblick, Giunti

stelleCINQUE

“Reato di fuga” di Christophe Léon, Sinnos, 2015, 160 p., 10,50 euro

71nt86-Y38LPubblicato secondo i criteri di alta leggibilità, per aiutare chi ha problemi di lettura, il romanzo narra la storia di due ragazzi, Sébastien e Loïc.

La madre di Loïc finisce in ospedale dopo esser stata investita da un pirata della strada. Alla guida dell’auto che l’ha investita c’era il padre di Sébastien e il ragazzo era al suo fianco, in viaggio verso la casa di campagna. L’uomo tenta di occultare il misfatto, chiedendo al figlio di non rivelare nulla. Ma Sébastien cerca traccia on line dell’incidente, trova il numero di telefono di casa Marchadet e cerca Loïc. I due si avvicinano, cominciano a fare amicizia di amicizia, ma l’ombra del segreto incombe sul loro rapporto.

Un romanzo asciutto ma denso che ha appena vinto il Premio Andersen. Dalla giuria del Premio Andersen “Per una storia capace di muovere, indignare e rappresentare, con un tono tanto delicato quanto asciutto, le sfumature di una situazione emotivamente al limite”

Se il libro ti piace, compralo qui: Reato di fuga

Se vuoi leggere altre storia dello stesso autore, leggi “Granpa’”, Camelozampa

stelleCINQUE

“Io no!… O forse si” di David La Rochelle, Biancoenero, 2014, 224 p., 14 euro

71ejlpi0lWLSteven ha sedici anni e i suoi segreti non si limitano al partecipare alle serate del circolo di square-dance, insieme alla mamma. Il suo tormento più sentito, riguarda la sfera dell’attrazione sessuale. Per quanto Steven si impegni non c’è nulla da fare: ad eccitare le sue fantasie contribuisce molto più il giovane supplente appena arrivato a scuola che le foto delle modelle sulle riviste.

Ma non vuole cedere ed è deciso a rassicurare gli altri che il suo interesse per le donne sia solo tardivo e che lui non sia affatto gay.

Ma, come prevedibile c’è poco da escogitare e testare. In fondo il nostro simpaticissimo protagonista non ha poi troppo desiderio di abbracciare un percorso di vita estraneo a sé. In apparenza, quindi, è la natura a prendere il sopravvento, minando tutti i suoi piani. Di fatto però è Steven a decidere, passo dopo passo e consapevolezza dopo consapevolezza di non voler essere diverso da ciò che sente.

Un romanzo ricco di humor, ironico, spassoso, utile nello smascherare i pregiudizi e sottolineare quanto sia importante accettarsi e amarsi come si è.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: Io no!… O forse si

Se ti interessano le storie di ragazzi alla ricerca delle propria identità sessuale, leggi: “Trevor: Non sei sbagliato: sei come sei” di James Lecesne, Rizzoli

stelleCINQUE

“Hania. Il cavaliere di luce” di Silvana De Mari, Giunti, 2015, 256 p., 12,50 euro

8153U7cx4VLUna saga fantasy ambientata in un regno di fantasia. Alla morte del re, il paese si trova assediato da nemici alle frontiere e minacciato da un Oscuro Signore che è il simbolo e l’incarnazione stessa del mal. Le speranze per il futuro del regno risiedono in Dartred, figlio del fabbro, e nella principessa Haxen, unica figlia del defunto re.

Ma le trame del demone malvagio sono crudeli: per dannare la terra egli decide di far nascere una creatura dalla stessa principessa, una bambina che è per metà figlia delle tenebre, incapace di sentimenti e dotata di poteri immensi ed oscuri. La piccola nasce e prende il nome di Hania. Sua madre, nonostante sia consapevole dell’identità della figlia, decide di non ucciderla ma di portarla lontano, in un luogo sperduto dove non potrà nuocere all’umanità. Inizia così un viaggio avventuroso e pericoloso, durante il quale la piccola Hania cresce e la giovane Haxen si trova davanti a scelte e prove difficili. Per entrambe il destino non prenderà le pieghe già stabilite e il futuro sarà foriero di sorprese.

Un romanzo di piacevolissima lettura, ironico e acuto come è lo stile dell’autrice, nel quale si alternano i punti di vista di Hania e della madre.

La saga ha un prequel: Hania. Il Regno delle tigri bianche

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: Il cavaliere di luce. Hania

Se ti piacciono i fantasy, leggi anche: “Lo Hobbit” di Tolkien

stelleCINQUE

“Il figlio della fortuna” di Anne-Laure Bondoux, San Paolo, 2014, 208 p., 9,90 euro

71ao57GzNjLAmbientato nel Caucaso degli anni Novanta, in preda a guerre post sovietiche, il romanzo racconta di Galya, una donna che salva dall’esplosione di un treno per un attentato terroristico un neonato francese di nome Blaise. Quando il bimbo compie sette anni, Galya e Blaise intraprendono un viaggio per raggiungere la Francia, ritrovare la madre di Blaise e vivere liberi. Il viaggio è avventuroso e imprevedibile, e parallelamente diventa un viaggio iniziatico per Blaise, un ragazzo che guarda al futuro e cerca la fortuna, che per lui significa destino di libertà.

Una storia coinvolgente e profonda, avventurosa ed emozionante. Da Liberweb “La poesia, l’immaginazione e la realtà insieme sono i pilastri che sorreggono questo prezioso libro che conduce a intraprendere un viaggio di crescita per scoprire le verità”

Se il libro ti piace, compralo qui: Figlio della fortuna

Se ti piacciono le storie di viaggi difficili che salvano la vita, leggi anche: “Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari” di Fabio Geda, Feltrinelli

stelleCINQUE

“’O maé. Storia di judo e di camorra” di Luigi Garlando, Piemme, 2015, 256 p., 15 euro

81uc2oFWuYLFilippo vive a Scampia, ha un padre in galera perché ex capo camorrista, un fratello maggiore deciso a scalare le vette del sistema mafioso, un amico del cuore col quale dividere scorribande e rapine…La scuola si frequenta un giorno no e l’altro neppure, tanto per affermarsi basta fare a pugni o a capate e se scarseggia la grana è sufficiente un motorino truccato e qualche giro nei quartieri della Napoli bene.

Una vita tracciata che si mette in discussione il giorno in cui uno zio conduce Filippo nella palestra di judo di Gianni Maddaloni.

Parte da qui la rinascita, un percorso tutt’altro che semplice. Ma inesorabile, forse, come il talento di Filippo per la musica, un’abilità innata e istintiva. Il pianoforte e lo sport, due traini potentissimi per uscire dal Sistema, per dire a gran voce, come sarà poi scritto sulle magliette del Clan Maddaloni “la camorra ci fa schifo”.

Una storia di legalità che è anche romanzo di crescita, nel quale risaltano i valori sani dello sport.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: ‘O maé. Storia di judo e di camorra

Se vuoi leggere un’altra storia intensa di legalità, leggi: “Io dentro gli spari” di Silvana Gandolfi, Salani

stelleCINQUE

IL FUMETTO

“E la chiamano estate” di di Jillian Tamaki e Mariko Tamaki, Bao Publishing, 2014, 317 p., 18 euro

71fyhDw8T9LRose e Windy sono amiche, si incontrano ogni estate ad Awago Beach per le vacanze.

Diverse ma affiatate, si trovano ad una svolta di crescita: ancora attratte dai passatempi dell’infanzia, ma già tese verso l’adolescenza, verso le prime confidenze, incuriosite dalla sfera della sessualità, attente al corpo che cambia.

Il racconto di avventure estive, con i problemi famigliari, i giochi, le nuotate, i film horror…E la curiosità verso un gruppo di ragazzi più grandi, che ruotano intorno all’emporio. Le due ragazzine avranno la possibilità di interfacciarsi, con qualche guizzo di spavalderia, con giovanotti più grandi, ma proveranno anche il brivido di indagare su un critico evento…

Un coinvolgente romanzo a fumetti d’amicizia, che offre una fotografia autentica sul periodo di vita a cavallo tra infanzia e adolescenza.

Per saperne di più leggi QUI

Se il libro ti piace, compralo qui: E la chiamano estate

Se invece preferisci un fumetto fantasy avventuroso, leggi “Bone” di Jeff Smith, Bao Publishing

stelleCINQUE

E PERCHE’ NON UN CLASSICO?

71NKVMT1PXLLibri e Marmellata ti consiglia: “Le avventure di Sherlock Holmes” di Arthur Conan Doyle

Annunci

2 pensieri su “Consigli di letture estive per la SECONDA MEDIA

  1. Pingback: Consigli di letture estive per la PRIMA MEDIA | Libri e Marmellata

  2. Pingback: Consigli di letture estive per la TERZA MEDIA | Libri e Marmellata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...