Il mio workshop al Lecce PictureBook Fest: un breve racconto e le slides

Lo scorso 24 Ottobre sono stata invitata a tenere un workshop a Lecce, nell’ambito del PictureBook Fest, prima edizione di una manifestazione culturale promossa dal MUST, il museo storico della città, incentrata sull’albo illustrato.

12122588_10207839133286596_641788656877542592_nIl seminario della durata di tre ore si è incentrato sulle modalità di sguardo che si possono dedicare al picture book al fine di farne proficua lettura ed impostare un discorso, scritto o parlato, a suo proposito. Il titolo scelto è stato “Percorsi di narrazione delle narrazioni”.

E’ stata un’esperienza emozionante , perché era la mia prima volta dall’altra parte, se così si può dire, della cattedra.

E’ stata un’esperienza stimolante perché per prepararla ho dovuto riesaminare, ricostruire e rielaborare in veste sistematica la mia esperienza con i libri per l’infanzia di questi ultimi quattro anni. Un’esperienza che è nata come emotiva, passionale, ma che via via si è arricchita, disciplinata e indirizzata grazie alle letture di opere e saggi, grazie ai corsi, agli incontri, ai dialoghi fruttuosi con tante maestre e maestri, che qui colgo l’occasione di ringraziare.

Pubblico su queste pagine la presentazione che ha fatto da base alla bella chiacchierata di quel pomeriggio. Ringrazio altresì le partecipanti e i partecipanti che hanno reso l’incontro vivace e dinamico: uno scambio più che una lezione.

20151024_182235Una parola speciale anche alle amiche e agli amici che hanno organizzato il Festival, un gruppo affiatato, accogliente e caloroso che ha reso il mio soggiorno davvero piacevole.

QUI è possibile visionare le slides del workshop (purtroppo la grafica ha in parte risentito del caricamento online)

Annunci

2 pensieri su “Il mio workshop al Lecce PictureBook Fest: un breve racconto e le slides

  1. Complimenti Federica, l’incontro con il pubblico è sempre un impatto emozionante da cui si impara tanto e, se si è bravi come nel tuo caso, si ha l’occasione di insegnare tanto…soprattutto la possibilità sempre e comunque di appassionarsi e questo è, secondo me, sempre l’insegnamento più grande! Quando un uditorio vede brillare gli occhi del proprio relatore il contagio emotivo passa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...