“L’errore di Babbo Natale” di Richard Curtis e Rebecca Cobb, Gallucci

Tenero e delizioso, un racconto di Natale che sembra fatto apposta per essere letto ad alta voce, tanto ben ritmata, e ricca di accorgimenti per tenere viva l’attenzione, è la narrazione.

Non per nulla l’autore de “L’errore di Babbo Natale” – albo edito da Gallucci ed accuratamente illustrato da Rebecca Cobb – è Richard Curtis, regista e sceneggiatore di fama, ben noto per aver creato il personaggio di Mister Bean e per commedie di gran successo come “Quattro matrimoni e un funerale” e “Notting Hill”.

Il risultato di questo suo lavoro come autore per bambini è un racconto frizzante e divertente, piacevolissimo da leggere e da interpretare e dotato di quegli ingredienti giusti per piacere ai bambini.
Quali? Sicuramente la possibilità di immedesimarsi nella protagonista monella, un pizzico di suspance, qualche colpo di scena, un buon finale, riscattante e positivo, illustrazioni vivaci e ben dettagliate.

Siamo alla vigilia di Natale e Michi e Alex – due graziose gemelle settenni – sono intente, insieme ai genitori, agli ultimi preparativi e giustamente emozionate per l’attesa dell’arrivo di Babbo Natale.

Michi sicuramente col cuor leggero, conscia di essersi comportata bene. Alex con qualche cruccio in più considerando la sua condotta non esattamente esemplare.
Nessun bambino, si sa, può essere definito proprio cattivo, ma Alex appare parecchio birbantella e sicuramente molto dispettosa, almeno a giudicare dalla carrellata di sue marachelle che autore e illustratrice ci propongono.

Fatto sta che, dopo una calda serata d’atmosfera in compagnia di mamma e papà, le due bambine vanno a coricarsi fiduciose appendendo ciascuna la sua calza alla testiera del letto. Ignare dell’increscioso errore che Babbo Natale sta per compiere…e al quale, in qualche modo, toccherà rimediare…
Per svelare che, in fin dei conti, non è così scontato che le marachelle e i dispetti non vadano d’accordo con il buon cuore e la generosità!

L’albo ha il pregio, non indifferente, di catturare sia chi legge che chi ascolta, probabilmente più che con la storia in sé – comunque molto gradevole, dolce e allegra – con la freschezza della narrazione. Nel testo variazioni di carattere tipografico e di stile suggerisco l’interpretazione da adottare, espediente che può piacere o meno ma che, sicuramente, aiuta la lettura ad alta voce e stimola la vivacità dell’interpretazione.

C’è poi da dire che il tema del simpatico monello che ha la possibilità, con la generosità e la bontà dei sentimenti – più che dei comportamenti – di riscattarsi e svelarsi, è un evergreen che piace sempre ai bambini, che si sentono accolti nei loro lati meno gradevoli e felicemente si immedesimano nel racconto.

Ho trovato inoltre belle, e perfette per la tipologia d’albo, le illustrazioni che “sceneggiano” la storia seguendone bene il ritmo, intonandosi ed ampliando la narrazione.
La tipologia dei dettagli offerti dai disegni, lungi dall’essere sovrabbondante o fastidiosa, risulta invece piacevole e stimolante richiamando un’osservazione attenta e accurata.
Io, personalmente, ho apprezzato molto lo spaccato verticale della casa che mostra le varie stanze come fosse un’abitazione delle bambole entro cui curiosare alla ricerca di questo o quel particolare.

Belli anche i voli di Babbo Natale sul Suffolk notturno (a proposito: chissà a che velocità deve andare la slitta trainata dalle renne per impiegare solo 45 minuti dal Polo Nord al sud-est britannico?) e spassosissima – da rubare! –  l’idea del Cattivometro!

PERCHE’ SCEGLIERE QUESTO LIBRO DI NATALE: per la narrazione frizzante, accattivante e ben congegnata che rende piacevole lettura e ascolto; per la tenerezza, divertente e scanzonata, della storia; per le belle, fresche e ricche illustrazioni, piene di dettagli piacevoli da osservare.

(età consigliata: dai 4-5 anni)

Se il libro ti piace, compralo qui: L’errore di Babbo Natale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...