“Libri!” di Murray McCain e John Alcorn, Topipittori

I libri sono di tutti i generi, e raccontano le cose più disparate. E ci sono perfino libri che parlano di…libri!
Eccone uno che vale la pena di non lasciarsi sfuggire.

Il piccolo capolavoro di Murray McCain e John Alcorn ha visto i suoi natali nel 1962 ed è stato finalmente, di recente, edito in Italia, dopo lungo e accurato lavoro, dalla casa editrice Topipittori.
Il risultato è un gioiello di grazia e sagacia, di raffinatezza e intelligenza, di piacere, che gli amanti dell’oggetto libro non potranno non apprezzare e che non mancherà di deliziare i bambini con la sua costruzione scoppiettante, il suo linguaggio diretto e la sua capacità di sorprendere e divertire.

Quasi un “manifesto del libro”, un’opera di “pubblicità-progresso” che arriva dritta sia alla mente che al cuore, accendendo scintille di curiosità e d’amore.
Ma si sa, John Alcorn fu un grande personaggio della grafica, attivo nel campo della pubblicità e poi nel settore dell’editoria. Chi meglio di lui poteva illustrare e progettare un simile omaggio ai libri? Senza ovviamente nulla togliere a McCain per il testo e, per l’edizione italiana, alla mirabile traduzione, e adattamento, di Marta Sironi e della casa editrice.

I più fortunati di noi maneggiano – e offrono ai loro bambini – tanti libri. Già. Ma cosa è un libro?
Sembra una domanda semplice ma provate un po’ voi a rispondere in maniera esauriente, vivace, accattivante, dettagliata e non banale?!
Gli autori di “Libri!” ci sono riusciti perfettamente mettendo in scena per il loro pubblico un viaggio nell’universo libresco, visitato sotto le sue diverse angolazioni, dalla forma, al contenuto, dal dettaglio, all’insieme, dal particolare, al generale, dall’aspetto al sentimento.
Per pubblicizzare un oggetto bisogna prima accendere la curiosità nel possibile “acquirente”, ed è esattamente quello che accade nelle prime pagine dell’albo.

Poi si racconta come un libro sia fatto fisicamente, come sia costituito da un “fuori” e da un “dentro” e come arriva fino al suo lettore.
Il tutto descritto con poche e incisive parole e immagini, in brevi pagine che si richiamano l’un l’altra in un gioco che impone di giungere velocemente alla successiva non appena si sia letta la precedente.
Si passa, dunque, al contenuto. E qui arrivano spassose e argute carrellate di argomenti possibili (con riferimenti a testi noti e importanti della letteratura per l’infanzia); poi, scendendo sempre più nel particolare, e via risalendo verso il generale, si arriva alle parole, alle lettere alla punteggiatura, ai diversi tipi di libri, ai luoghi dei libri…e perfino a qualche barbuto nemico della carta!

Divertenti e intriganti sono gli elenchi immaginati per rendere l’idea delle parole divertenti, difficili, allegre, tristi, o quelle che fanno riflettere. Se ci sofferma su  ciascuna delle scelte effettuate ci si sorprende davvero a inclinare le labbra in un sorriso, oppure ad arricciarle, o ancora ad alzare le sopracciglia in segno di riflessione. Arguzia e intelligenza della selezione. Provare per credere.

Infine le dichiarazioni d’amore al libro, semplici ma emozionanti, soprattutto per chi i libri li ama davvero e li sente amici e vicini e compagni nel vero senso della parola.
“Un libro è come un amico perché quando lo leggi senti di avere qualcuno accanto” “Un libro è come un’altra stanza, un’altra città, o un altro mondo, dove qualcuno non vede l’ora di raccontarti una storia”…In poche parole si esprime il sentimento e il senso del viaggio, l’emozione e l’avventura, l’accoglienza, la rassicurazione e lo stimolo che ciascun vero lettore prova quando si approccia alle pagine stampate.

Uno dei pregi di “Libri!” è indubbiamente la sua geniale costruzione che lo rende un cubo magico di incastri e riferimenti, un piccolo fuoco d’artificio che tramite flash brevi e concatenati racchiude e schiude un argomento complesso e vasto, senza bisogno di noiose spiegazioni.

La grafica insolita (un misto di sapori americano e “retrò”), i repentini cambi di carattere, di colore, il grassetto, lo stampato minuscolo e maiuscolo, perfino il corsivo, gli inframezzi con parole arzigogolate e vivaci, le immagini che si alternano con il testo, a volte grandi e a volte piccole…pare davvero di assistere ad uno spettacolo di magia, ad un emozionante e divertente cortometraggio, dove tante lampadine si accendono e si spengono, un nastro si srotola e si arriva dritti dritti nel cuore pulsante dei cari e amati libri.

Terminata la lettura se ne sa di più davvero? Forse sì, forse no…quello che è certo è che il libro per un po’, e meritatamente, si è vestito da star e, a chi ha letto, resta addosso la curiosità di saperne di più e di sfogliarne tanti con sempre maggiore cura ed attenzione.

(età consigliata: per tutti! Magari partendo dai 5 anni….)

Se il libro ti piace, compralo qui: Libri!

Annunci

2 pensieri su ““Libri!” di Murray McCain e John Alcorn, Topipittori

  1. Pingback: “Che differenza c’è tra un libro e un bambino?” di Anna Sarfatti e Sara Benecino, Nord-Sud | Libri e Marmellata

  2. Pingback: A Natale regaliamo un libro! I consigli di Libri e Marmellata | Libri e Marmellata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...