“Gattino e il pallone” di Joel Franz Rosell e Constanze v. Kitzing, Kalandraka

Una piccola delizia per gli occhi, questo albo illustrato recentemente edito da Kalandraka nella collana Libri per sognare.
Formato agevole, rettangolare a sviluppo orizzontale con copertina cartonata, illustrazioni curatissime, colorate su un originale sfondo bianco picchiettato di grigio tenue, a dare calore ed intensità alle pagine.
“Gattino e il pallone” racconta una storia semplice, alla portata dei bambini più piccini, con una lieve morale facilmente recepibile e interiorizzabile.

Un giorno Gattino, tornando a casa da scuola, trova in cortile un pallone solitario. Nessuno nei paraggi che lo reclami, l’oggetto pare proprio dimenticato. Tanta è la gioia del piccolo che, rientrando nella sua abitazione, comincia subito ad allenarsi con il nuovo gioco.
Ovviamente la novità non sfugge alla mamma che, con dolcezza ma con risolutezza, impone al figlioletto di andare a bussare agli altri appartamenti del palazzo per accertarsi che non ci sia un legittimo proprietario.
Gattino non è per nulla felice; e si vergogna perfino un po’, visto che, essendosi da poco trasferito, nel caseggiato non conosce nessuno. Ma alla mamma non si disobbedisce e così prende a suonare il campanello delle varie abitazioni.
Per ogni casa risponde un cucciolo come lui, lodando il bel pallone ma dichiarando di non esserne il proprietario. Ovviamente l’impresa e la prospettiva del gioco allettano tutti e così, via via, ogni piccolo si aggiunge alla carovana che va bussando di appartamento in appartamento, secondo una costruzione ripetitiva.
Ma proprio quando il compito pare terminato e la palla non avere, fortunatamente, trovato il suo possessore…ecco la sorpresa finale!
Ma sarà un lieta sorpresa e gli animaletti non saranno privati di una divertentissima e collettiva partita a calcio.

Un racconto quotidiano, nel quale il piccolo lettore può facilmente riconoscersi, trepidando e gioendo con i protagonisti. L’immedesimazione è favorita dall’ “umanizzazione” degli animaletti che animano la storia, che sono chiaramente dei bambini, pur chiamandosi gatto o paperetta o scoiattolo. Si muovono infatti in un ambiente cittadino e casalingo familiare, sono abbigliati con vestiti e usano oggetti comuni e ben noti.
Lasciandosi coinvolgere dalla storia, il bimbo rivive sue esperienze, come dover obbedire alla mamma, collaborare con i coetanei, stringere nuove amicizie, giocare. Si sente inoltre compreso nei suoi sentimenti e nel suo desiderio di possedere nuovi giochi, anche quando questo desiderio non è esattamente corretto.
Proprio questa smania di possesso, che spesso hanno i nostri piccoli – e che, nella giusta misura, è naturale – viene qui risolta in un semplice insegnamento di cui fare tesoro: non è importante che un oggetto sia nostro ma è importante potersi divertire condividendolo.
Il bambino impara che un nuovo gioco non ha valore perché di sua proprietà ma per l’uso che se ne fa. E il piacere nasce dal divertimento, cioè dall’emozione. Ed è meglio se condivisa con gli amici.

Grande forza dell’albo sono le illustrazioni. Colori caldi e accoglienti, un tratto aggraziato, morbido e un po’ naif, figure e scenari semplici da cogliere senza per questo perdere personalità. Preziosi quadretti, di una raffinatezza semplice e diretta, piacevolissimi da guardare e perfettamente a misura di bambino.
Qui il sito dell’illustratrice.

(età consigliata: dai 3 anni)

Se il libro ti piace, compralo qui: Gattino e il pallone

Pubblicità

3 pensieri su ““Gattino e il pallone” di Joel Franz Rosell e Constanze v. Kitzing, Kalandraka

  1. Pingback: La Rassegna: “Gattino e il pallone” | libripersognare

  2. Pingback: La Rassegna: “Gattino e il pallone” | libripersognare

  3. Pingback: A Natale regaliamo un libro! I consigli di Libri e Marmellata | Libri e Marmellata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...