“Il papà pittore” di Pinin Carpi e Desideria Guicciardini, Il battello a Vapore (Piemme)

Un piccolo racconto di mare, la semplicità del quotidiano, i giochi dei bambini.

Desideria Guicciardini illustra una breve storia scritta da Pinin Carpi, importante e poliedrico autore per bambini, dedito alla scrittura, all’illustrazione, alla pittura. E lo fa con grandi tavole colorate e vivaci, luminose ed evocative, ricche di deliziosi tocchi personali che contribuiscono a ben rendere le atmosfere marine cui sono dedicate.

Pare che Carpi, per scrivere la storia, si sia ispirato ad un quadro di Matisse: “Finestra aperta”, nel quale si mostra uno scorcio di spiaggia e mare visti da dietro un finestra.
E in effetti, l’albo – edito da Il battello a Vapore in una nuova collana dedicata ai più piccini – somiglia ad un breve squarcio su un momento magico nella giornata di un gruppo di bambini: l’ora dopo la burrasca, quando il mare, ancora agitato, torna piano piano nei ranghi e si può scendere in spiaggia a giocare e a curiosare sui tanti tesori portati a riva dalle onde.
La piccola protagonista non può proprio resistere al richiamo dell’aria frizzante di salsedine marina che entra in casa turbinando dai vetri spalancati.

Bisogna uscire, ritrovare gli amici e, tra la sabbia, raccogliere gli oggetti che il mare in tempesta ha depositato. Piccole cose di poco significato, che agli occhi dei più potrebbero sembrare rottami, ma che viste da un bambino possono diventare preziose. E così abbiamo gli occhiali da sole senza vetri per i giorni in cui non c’è il sole, un ombrello con le stecche per aria per infilzare i briganti, una conchiglia che parla di mare, una stella marina per le notti senza stelle…
I bambini riuniscono tutto in una barca tirata a riva e improvvisano il loro mercatino, il loro gioco di compravendita dove il compenso sono i bei sassi levigati della spiaggia.

Fin quando non scende al mare il papà della bambina. E’ un papà speciale: un papà pittore. Henry Matisse che col suo carico di tele, pennelli e colori si accinge a dipingere le onde che ancora si scatenano.

La magia della natura, del gioco, della fantasia e il leggero suggerimento all’arte. Poche parole per tratteggiare una scena che evoca allegria, armonia, gioia e pace.
Non si tratta di un vero e proprio racconto ma di brevi pennellate a tracciare spunti per altre storie, per ricordi, fantasie, progetti.
Uno di quei libri che l’adulto può sfogliare insieme al bambino in un momento di quiete e lasciare che l’immaginazione si liberi o che la memoria di riaffacci.
Una scena che, infatti, ha un po’ il sapore d’altri tempi, quando i bambini erano liberi di muoversi in autonomia e i luoghi più protetti, sicuri; quando si poteva correre in strada, o in spiaggia, con gli amici, senza i tanti, troppi, timori di oggi. Il fascino di una libertà infantile che si è persa e che è bello poter rivivere, o sognare e sperare un po’, almeno tra le pagine di un bel libro illustrato.

Grande forza dell’albo sono le belle illustrazioni a doppia pagina.
Gioiose, con particolari deliziosamente surreali che piacerebbero tanto a Pinin Carpi (come l’ombra della mamma che diventa sirena o la piccola balena composta da tanti pesciolini).
Sono immagini ampie e spaziose, che si fanno mare e cielo lasciando ogni tanto la narrazione visiva confinata nell’alto o nel basso della doppia facciata.
Paesaggi marini a misura di bambino, arricchiti da dettagli tutti da osservare, cose , animali, scenari che aprono nuove fantasie.
E un tratto fresco, leggero e sbarazzino allietato dall’esuberante ma armonioso uso del colore.
Figure che profumano un po’ di mare e di risate, di corse a piedi nudi e d’estate.

Il libro si presenta con una nuova veste rispetto agli altri della serie bianca della collana: formato grande, copertina cartonata, aspetto più “prezioso”. Mantiene comunque il testo in stampatello maiuscolo adatto alle primissime letture.

(età consigliata: dai 3 anni)

Se il libro ti piace, compralo qui: Il papà pittore

Annunci

Un pensiero su ““Il papà pittore” di Pinin Carpi e Desideria Guicciardini, Il battello a Vapore (Piemme)

  1. Pingback: Libri per le vacanze estive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...