“Cartaruga e Lumacarta” di Silvia Roncaglia, ill. di Cristiana Cerretti, Giunti (collana Leggo io)

Molte case editrici propongono collane specifiche per i primi lettori autonomi, all’incirca per il periodo che abbraccia il primo biennio della scuola primaria.
I bambini che hanno da poco acquisito lo strumento della lettura spesso hanno voglia di iniziare a cimentarsi in autonomia con il testo scritto. Ci vogliono quindi buone pubblicazioni, che offrano testi non troppo complicati (iniziando magari da pagine in stampato maiuscolo per poi via via condurre il lettore verso il minuscolo)e non troppo lunghi, senza però che la semplicità vada a discapito della piacevolezza della storia.
E’ necessario infatti non annoiare il bambino ed è importante che i libri inframezzino la parte scritta con le illustrazioni, seppure queste rivestano un ruolo meno centrale rispetto a quello che hanno nell’albo illustrato.

Tra le varie proposte e le varie serie, oggi ho scelto “Cartaruga e Lumacarta” di Silvia Roncanglia, pubblicato da Giunti nella collana “Leggo io”.
Si tratta di una storia semplice ma divertente, delicata e fantasiosa, vicina al mondo dei bambini e alla loro quotidianità, la scuola e la famiglia.

Leo, il bambino protagonista, è un po’ lento nello svolgere i compiti, in classe ogni tanto si distrae e si perde un po’. Questo semplicemente perché è un piccolo sognatore, dotato di tanta fantasia e abilissimo a disegnare ciò che la sua immaginazione gli suggerisce.
Un giorno, mentre proprio le operazioni di matematica non vogliono farsi risolvere, nella sua testolina comincia a farsi strada la figura di una tartaruga. Leo non può resistere: la deve disegnare. Ma il suo tratto è così realistico che l’animaletto comincia a mangiare i numeri scritti sul quaderno ed è così ingordo che il bambino finisce per sbagliare tutti i compiti. Che disastro fare i conti con la maestra il giorno dopo! Tanto più che una lumachina, sempre partita dalla sua mente per arrivare sul foglio, pensa bene di divorare anche i dati del problema assegnato in classe.
Un pasticcio dopo l’altro, con qualche brivido perfino! Leo infatti deve disegnare per compito addirittura un tirannosauro che, una volta messo sulla carta, minaccia con un ghigno di mangiarsi l’ignara maestra che sta portando a casa i quaderni per correggere la lezione.
Come può fare il bambino per spiegare le sue ragioni e accertarsi che non sia accaduto nulla alla povera insegnante, che seppure severa non merita certo di finire tra le fauci di un crudele bestione preistorico? Ci sarà un adulto disposto a credere alla sua versione dei fatti?
Per fortuna almeno uno ce n’è che non soltanto non prenderà in giro Leo per il suo racconto ma intercederà addirittura con la mamma per realizzare il suo più grande desiderio: un animale finalmente non di carta ma in carne e ossa. E tutto suo!

Un racconto leggero ma ben scritto e pieno di simpatici piccoli colpi di scena. Sospeso a metà tra fantasia e realtà, tra la visione del mondo dei piccoli e quella dei grandi, resta sempre dalla parte dei bambini sottolineando con delicatezza l’importanza dell’immaginazione e della creatività, anche quando per seguirle si incorre in qualche avventura.
I lettori non faticheranno ad immedesimarsi nel protagonista, così simile ai nostri piccini, soprattutto quando fanno un fatica a restare ancorati sui banchi di scuola senza lasciarsi tentare da un bel volo fantastico.

Belle le illustrazioni di Cristiana Cerretti, colorate, vivaci e ben legate alla storia, con un tocco intenso di originalità e personalità che le rende interessanti.

Anche il formato e la costruzione del libro sono adatti ai lettori ancora non troppo esperti. La dimensione un po’ più grande rispetto ad quella normalmente diffusa per i tascabili e i romanzi per bambini e la distribuzione del testo fatta in modo da avere poche pagine interamente scritte, incoraggiano il bambino ad approcciarsi al libro senza “spaventarsi” e lo rendono adatto alle lettura autonome all’incirca verso la seconda elementare.

(età consigliata: dai 6-7 anni)

Se il libro ti piace, compralo qui: Cartaruga e Lumacarta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...